416-ter for dummies

Dopo l’approvazione in Senato del provvedimento in materia di voto di scambio elettorale politico-mafioso (416-ter) Pippo Civati e Corradino Mineo fanno un po’ di chiarezza.

Annunci

Cinisi, 9 maggio 1978

E venne da noi un adolescente
dagli occhi trasparenti
e dalle labra carnose,
alla nostra giovinezza
consunta nel paese e nei bordelli.
Non disse una sola parola
nè fece gesto alcuno:
questo suo silenzio
e questa sua immobilità
hanno aperto una ferita mortale
nella nostra consunta giovinezza.
Nessuno ci vendicherà:
la nostra pena non ha testimoni.

Peppino Impastato

Non sono mafioso, è che mi disegnano così

Hanno condannato Marcello Dell’Utri in secondo grado a sette anni per “concorso esterno in associazione mafiosa“, in secondo grado, in primo grado gli anni erano nove. Ma Marcellino è fiducioso e si aspetta “una sentenza finale diversa“, e sul caso Mangano conferma “A Berlusconi serviva un fattore che fosse competente di cavalli e cani, io ho detto che nell’ambito delle mie conoscenze c’era una persona competente in questo settore. Lui lo ha visto, gli è piaciuto ed è stato assunto“.

Acuta e puntuale (come sempre!) la puntualizzazione della Ministra alla Distruzione Mariastella Gelmini che dopo un bianco e Aperol dichiara “Conoscendo bene sia il premier Berlusconi sia il senatore Dell’Utri, l’accusa di aver assunto Mangano per proteggere il premier mi appare totalmente inverosimile e sono sicura che il prossimo grado di giudizio potrà ristabilire la verità“.

Comunque stasera il Ministro dell’Interno con Angolo Cottura Roberto Maroni sarà ospite del programma “Vieni via con me” per leggere la lista degli arresti eccellenti di latitanti di rango. Ancora  a piede libero Messina Denaro, Michele Zagaria e Silvio Berlusconi. Ma date tempo al tempo.

Di giorno in giorno, di male in peggio

L’Ulivo sorpassa il Pdl ma manca il gran premio di Abu Dhabi.

Assolti tutti e cinque gli imputati per la strage di Piazza della Loggia. Ora le attenzioni degli inquirenti si concentrano su Alfredo lo stambecco. Il caprino sarebbe indagato anche per i delitti di Cogne, Garlasco, Avetrana e per le Stragi di Bologna e Ustica.

La Regione Lazio oscura alcuni dei principali siti di informazione gay classificandoli come “pornografici“. Per la legge del menga (legge reintrodotta recentemente dalla giunta di Renata Polverini) catalogato Vatican.va come sito “pedopornografico“.

Catturata l’antimateria. Il ministro MaroniOggi festeggio questa grande vittoria“, e il Tg5 lo loda e lo imbroda.

Intanto nella capitale scende l’inquinamento e tornano gli uccelli.

Per tutto il resto c’è Mastercard

Giulio Andreotti dixit

Non voglio sostituirmi alla polizia e ai giudici, certo è una persona che in termini romaneschi se l’andava cercando.

Lo afferma il senatore a vita Giulio Andreotti parlando di Giorgio Ambrosoli, avvocato, assassinato nel 1979 da un sicario della mafia americana assoldato da Michele Sindona, sulle cui attività finanziarie (in primis i fallimenti della Banca Privata Italiana e della Franklin National Bank) Ambrosoli aveva ricevuto l’incarico di indagare.
Qui un pò di storia.

Dietrologia spicciola

La scomparsa di PietroO guerrieroTarricone non è stato un incidente, serviva una morte eccellente per coprire la notizia della condanna del buon Marcello Dell’Utri… un rettangolino in terza pagina.

Il dietrologo Maurizio Pignatta

Guerriglia separatista calabrese

Anche gli immigrati di Rosarno dovevano partecipare alla prossima edizione della Coppa d’Africa ma li hanno aggrediti prima della partenza.

PS: il punto di vista di Roberto Saviano

La legge è uguale per tutti

Dopo il caso Previti/Travaglio fossi Francesco “Sandokan” Schiavone denuncerei Roberto Saviano per diffamazione.

Letizia Moratti dixit

Sul subappalto sospetto nel parcheggio di Piazza Meda:
“Sono allibita e preoccupata perché su Milano c’è un’aria strana di cose che francamente non appartengono, per fortuna, a questa città”.

In fondo in fondo, pensandoci bene, la cotonata Letizia tutti i torti non li ha… infatti Berlusconi è di Arcore. (fonte Ufficio Anagrafe di Arcore)

Veni, vidi, DC

Qualcuno dica ai congolesi chi è Totò Cuffaro e cos’era la Dc.