Giulio Andreotti dixit

Non voglio sostituirmi alla polizia e ai giudici, certo è una persona che in termini romaneschi se l’andava cercando.

Lo afferma il senatore a vita Giulio Andreotti parlando di Giorgio Ambrosoli, avvocato, assassinato nel 1979 da un sicario della mafia americana assoldato da Michele Sindona, sulle cui attività finanziarie (in primis i fallimenti della Banca Privata Italiana e della Franklin National Bank) Ambrosoli aveva ricevuto l’incarico di indagare.
Qui un pò di storia.

Annunci

Istigazione alla violenza

tremonti-bot

qui la notizia

La famiglia viene prima di tutto…

rospo-lamberto-dini.jpg

Sarà pure una coincidenza ma da quando alla signora Donatella Pasquali Zingone in Dini è stata condonata la pena per bancarotta fraudolenta (due anni e quattro mesi di reclusione e l’interdizione dalla gestione di cariche societarie per dieci anni) il rospo Lamberto ha iniziato a gracidare.