Su Piazza Navona

La perfetta sintesi di Luca Sofri su Wittgenstein:

“Un gruppo di giovani fascisti ha aggredito, menato e vessato altri manifestanti per buona parte della mattina senza che la polizia se ne occupase, è entrato in piazza Navona con un camion carico di mazze e bastoni, ha cercato rogne con capricci da soldatini, è stato a sua volta aggredito da un gruppo di giovani dei centri sociali coi caschi in testa, ha sfoderato le mazze, e si sono menati come dei fabbri, e la polizia è intervenuta soltanto allora, mostrando poi grande familiarità con i giovani fascisti.”

Annunci

Iadicicco e compagnia cantante

“Ce l’ho messa tutta per trovare un motivo valido per essere antifascista ma non l’ho proprio trovato anzi ne ho trovati molti per non esserlo”.
Federico Iadicicco

Ecco uno dei tanti “validi” motivi:

In fondo… a destra – sottotitolo: déjà vu

La destra italiana è nelle istituzioni e tra la gente… coi bastoni.
Come ottant’anni fa, anno più anno meno.

L’Italia va a destra?

 

by Mauro Biani

Leggendo qui e qui parrebbe proprio di si.

Ve bucamo la testa

Chissà cosa pensano del cecchino di Guidonia (ex capitano dell’Esercito, ndr) quei quattro fascisti imbecilli (eufemismo!) che hanno fatto esplodere un ordigno rudimentale davanti ad un negozio gestito da romeni?

Ops… dimenticavo, i fascisti non pensano!