Fli, flop, black bloc e gay

Passata la tempesta il PresDelCons ha deciso di non precludere nessuna ipotesi di accordo per dogma e apre ai gay:

Io non so dire dei no, non l’ho mai saputo fare e la mia fortuna è stata che nessun gay è venuto mai a farmi una proposta perché alla terza volta avrei chiesto di spiegarmi tecnicamente come si fa e ci sarei stato.

Intanto il sindaco deRRoma Gianni Alemanno, il giorno dopo gli scontri, dichiara alla stampa “Il Comune di Roma si costituirà parte civile contro gli autori di questa devastazione… Domenico Scilipoti, Massimo Calearo e Bruno Cesario“.

Comunque, incassata la fiducia, Silvio Berlusconi apre “la caccia” e Gianfranco Fini chiama la Michela Brambilla spacciandosi per volatile a rischio estinzione.

Annunci

Il Papa pesa il pepe a Pisa

Cari cugini spagnoli, in Italia sono anni che cerchiamo di provocare il Papa rieleggendo un certo Silvio Berlusconi ma i risultati sono poco incoraggianti.

Intanto Gianfranco Fini minaccia il sopraccitato Premier scimmiottando il non più giovane Uoltér Veltroni. Chi ben comincia… ben comincia.

Home sweet home

Per  mesi e mesi (e ancora mesi, nac) ci hanno raccontato che la “casa di proprietà ha salvato gli italiani dalla crisi economica”.

Poi sono arrivate (in disordine sparso) l’appartamento con vista sul Colosseo,  la casa di Montecarlo, le villette nello stato di Antigua e Barbuda, Villa San Martino … e, dulcis in fundo, casa Misseri ed il bellissimo plastico di Bruno Vespa.

Forse il mattone non è più il miglior investimento.

Sono Porci Questi Romani

Un balbettante Umberto Bossi dichiara:

Basta con Senatus Populusque Romanus, sono porci questi romani. Il Gran Premio a Roma? Con le bighe.

Poi tocca al figlio del Senatur Renzo “Il Trota” Bossi (balbettante più del padre nonostante un quadro clinico migliore, ndsm) furioso non perchè tradito dalla sua ex ragazza (Eliana Cartella, ndr) punto, ma perchè tradito dalla sua ex ragazza con un negro (Mario Balottelli, ndr).

Per fortuna Alessandro Gilioli ci aiuta a fare un poco di chiarezza riassumendo così il discorso del PresdellaCam Gianfranco Fini:

Dunque, io sono un cretino che si fa raggirare da un semicognato mascalzone.
Il mio alleato invece è un farabutto che tiene i capitali nei paradisi fiscali per non pagare le tasse, fabbrica dossier su chi non è d’accordo con lui e manda in giro per il mondo barbe finte pagate con i soldi dei contribuenti per fottermi.
Quindi, insieme, governiamo l’Italia per altri due anni e mezzo.

signore e signori, buonanotte!

PS: li ha votati un italiano su due… guardatevi le spalle quindi, un dossier scottante nelle mani di un vostro caro zio potrebbe incastrarvi da un momento all’altro.

Un tranquillo weekend di paura

Dice il Papa Benny:

Il lavoro e la casa non completano la vita dei giovani e degli uomini, che in realtà possono trovare la serenità e la “pienezza” soltanto nell’incontro con Dio… per ottenere un mutuo!?

Dice Gianfranco Fini:

Il Pdl è morto… già pronto un Lodo Resurrezione.

Dice il Senatur:

Per Silvio la strada è molto stretta… basta non sia troppo bassa.

Dice la Gelmini:

È ancora una fan di Vasco Rossi?
Sì. Alcune sue canzoni sono bellissime.
Per esempio?
Albachiara.
Un inno all’autoerotismo femminile.
Macché, macché, ma cosa dice?.
Nella strofa finale: Qualche volta fai pensieri strani / con una mano, una mano, ti sfiori, / tu sola dentro la stanza / e tutto il mondo fuori.
Non l’avevo mai colta,non entriamo in questi dettagli, non mi rovini Albachiara.

Umberto Bossi e la gastronomia

Circondato dalle tante tette delle aspiranti Miss Padania il senatur Umberto Bossi dichiara:

“Basta Fini, meglio Giovanni Rana”.

Errata Corrige: Futuro e Libertà

Dal vecchio acronimo al nuovo ossimoro

S’è rot!

Mi sono tolto un peso, mi sento liberato. Come quando ho divorziato.

Afferma il PresDelCons Silvio Berlusconi… nel mentre Gianfranco Fini fonda Azione Nazionale, vecchio acronimo fa buon brodo.

Il Pdl si spacca ed i cocci sono suoi (di S.)

Silvio “PresDelCons” Berlusconi ha deciso, fuori gli onesti dal Pdl, sono inaffidabili. (Fonte L’Ombelico di Giuliano Ferrara)

Cinque articoli IKEA per Berlusconi

Ieri il PresDelCons è stato da IKEA, senza comprare: gli suggeriamo qualcosa, per la prossima volta.

via Il Post