Cattolici beoni e leghisti coglioni

Articolo 3 della Costituzione
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Da oggi il medico dovrà denunciare lo straniero clandestino che si rivolge alle strutture sanitarie pubbliche… o bruciarlo.

Strano che nessuno di quei duecento bigotti cattofondamentalisti che spingono carrozzine con disabili gravi e urlano a squarciagola

“Saremo qui ogni giorno. Saremo qui a pregare e digiunare, perchè nessuno uccida Eluana. Non c’è un diritto alla morte. C’è solo il diritto alla vita”

batta ciglio.

Eppure i pilastri sui quali poggia il doppio profilo della Dottrina sociale della Chiesa Cattolica sono il principio di solidarietà e quello di sussidiarietà?
Ma loro sono cattolici ed ottusi.
A loro non interessa la pari dignità sociale; a loro non interessa garantire a tutti la migliore assistenza sanitaria possibile; a loro basta tenere in vita una ragazza morta diciassette anni fa.
Sono contenti così… sono cattolici… e vanno in chiesa tutte le sante domeniche.
Un pentimento in punto di morte ed il culo è parato.

UPDATE: Dio chiama ed il Governo risponde. Che anomala solerzia!?