Porco bosone!

“Nel principio Dio creò il bosone di Higgs” (Genesi 1:1 remix 2012)

Ci voleva… dopo la sconfitta con la Spagna nella finale per il titolo di “Esseri viventi più abbocchevoli dell’universo dopo i pesci”, ecco arrivare Higgs e il suo bosone.

La scoperta della particella di Dio (anche se non è ancora stato ritrovato il rogito originale che ne attesta l’effettiva proprietà), permette al governo Monti di introdurre l’Imu alla Chiesa e ai bersaglieri di fare una nuova breccia a Porta Pia.

Ora saranno esentati il bosone e Higgs?
Higgs ha già fatto sapere che è inglese e quindi Monti il suo Imu può metterselo nel c***.
Il bosone vive in Svizzera.

Comunque da oggi sfogheremo le nostre frustrazioni nominando il nome del bosone invano.

Andate in pace.

Annunci

Il Papa pesa il pepe a Pisa

Cari cugini spagnoli, in Italia sono anni che cerchiamo di provocare il Papa rieleggendo un certo Silvio Berlusconi ma i risultati sono poco incoraggianti.

Intanto Gianfranco Fini minaccia il sopraccitato Premier scimmiottando il non più giovane Uoltér Veltroni. Chi ben comincia… ben comincia.

Contratto con gli italiani

Con Ici e Ronaldinho il Cavaliere Silvio ha realizzato il 60% del suo programma (quello per gli italiani, quello “ad personam” è solo all’inizio).

God save the Queens Park Rangers

Tiriamo le somme dopo la sconfitta della devota Italia contro la miscredente Spagna:

  1. Se esiste un Dio di certo non segue il calcio.
  2. Silvio Berlusconi porta un pò sfiga.

Shit happening

jose-juan-shit-happening-poesie.jpg

Che il gabinetto sia un luogo di meditazione è un dato di fatto.
Il gabinetto ispira, rilassa, stimola, suggerisce. Al gabinetto l’uomo libera nel contempo il corpo e la mente.
Ma per il poeta valenciano José Juan il gabinetto è qualcosa di più.
Dall’Aprile di quest’anno José ha trasformato le pareti e le porte dei bagni pubblici della sua città in pagine sulle quali scrivere i propri versi: “E’ un progetto libero – spiega – scrivo nel bagno per liberarmi di quello che sento, così come la gente va al bagno per liberarsi degli scarti della digestione”.
Jose Juan non scrive in tutti i bagni pubblici ma “solo in quelli nei quali intuisce che i potenziali lettori potrebbero identificarsi nei suoi versi”.
Un vate(r) della poesia quindi.