La prostituta ignota

Quando un giorno sarò assessore alla Cultura o ministro dell’Educazione sessuale, proporrò di erigere in qualche quartiere popolare di Roma un monumento alla Prostituta ignota.
Ogni tanto ci sarebbero delle cerimonie per renderle omaggio, e ai piedi del monumento verrebbero deposte corone di fiori e di alloro, specialmente da parte dei numerosi figli di prostitute di cui sono pieni Roma, l’Italia e il mondo intero.
[…]

da “Diario segreto di un sopravvissuto” di Remo Remotti