Il mio cane si morde la coca

Tiratevi su…

Siete convinti che il sistema sia lì, guardingo e vigile, intento a controllare ogni vostro sghembo movimento allo scopo di dimostrare che in verità non trascorrete le notti a leggere e rileggere pagine memorabili di giornalismo di inchiesta ma il più delle volte ristagnate, curvi e infreddoliti, davanti allo schermo del computer segandovi con youporn.

Tranquilli, il sistema non vi caga. Non lo preoccupate, non gliene date modo. Lui l’ha capito da mo’. Sa che sperperate le giornate componendo parole alla cazzo su Ruzzle, che quando dite “ora scendo in piazza” è per andare al mercato,  che il cavaliere che non vorreste più rivedere è quello oscuro di Christopher Nolan perchè “belli gli effetti speciali ma la trama fa cacare“.

Ma tra poco meno di due settimane avrete finalmente modo di dare un senso alla vostra esistenza portando a termine la mission per la quale siete stati messi al mondo… lasciare tutto com’è.

berlusconi

PS: alla fine hanno rottamanto Benny XVI, non è durato manco due legislature.

Annunci

Facce di bronzo e teste di marmo

In una piazza del piccolo comune terremotato di Aielli, Abruzzo, viene inaugurato in segreto un busto di marmo costato ventimila euro e pagato con i soldi destinati alla ricostruzione post-sisma.

Busto e piazza intitolati alla memoria del dott ing gran farabut di gran croc Guido Letta, zio di Gianni Letta ma soprattutto Prefetto Fascista ai tempi del mascellone.

“Il prefetto Letta, nel 1939, fu tra i più esigenti e rigorosi attuatori delle famigerate leggi razziali emanate dal fascismo e causa di deportazione e morte per migliaia di ebrei italiani” sottolinea in una nota l’associazione dei partigiani.

Scolpire e scolpiremo!

10 fantamilioni di firme

Dice la Rosy: “Oggi ci sono 10 milioni di firme, domani saranno voti”.

“Siamo a cavallo!” direbbe il mio bisnonno morto disarcionato.
A tranquillizzare l’ambiente ci pensa il Pier che dall’ennesimo microfono nell’ennesima piazza, con tono deciso, proclama “Queste firme per le dimissioni sono il più bel regalo da fare all’Italia”.

Quindi, se è un regalo, possiamo riciclarlo il prossimo Natale?

Poi Pier si fa più serio e annuncia: “Il premier dice di avere tenuta e resistenza. Ma noi ne abbiamo sempre un minuto di più“.

E’ una minaccia?

Gli spiazzati

Più di mille cortei all’anno… in Italia, una media di quindici cortei la settimana. In Egitto hanno manifestato diciotto giorni in trent’anni e hanno ottenuto quello che hanno ottenuto.

Giuseppe Garibaldi… la piazza

I cortei in Italia nel prossimo fine settimana
(quelli segnalati dal motore di ricerca di  Google News):

  1. Genova – Corteo AMT
  2. Genova – Corteo Fincantieri
  3. Termoli – Corteo studenti del Nautico
  4. Pescara – Corteo “No abbattimento alberi”
  5. Roma – Corteo del comitato “Roma bene comune”
  6. Messina – Corteo dei precari della ASP5
  7. Torino – la Cgil in piazza contro la “rassegnazione”
  8. Velletri – Corteo in difesa dell’Ospedale
  9. Perugia – Corteo “Giù le mani dal centro”
  10. Parma – Corteo pro Costituzione
  11. Rimini – Corteo “Contro il cemento”
  12. Reggio Calabria – Corteo per “Rilancio Sanità Pubblica”

Silvio, la piazza e la tricologia

Considerato che Silvio è un abituè della tricologia e che la tricologia di norma riduce la piazza, è naturale che possano sorgere incomprensioni sul numero di partecipanti ad una determinata manifestazione.

Ciononostante, visti gli ultimi sviluppi (guarda foto sopra), si è capito che serviranno almeno 25/30 pugnalate.

Leggi anche:

UPDATE: le ultime stime dicono 88.740 capello più, capello meno.

Tricologia e piazzate

Come può un patito di tricologia rispettare una piazza!?

Porta Portese

Ma sono politici o mercatari? Sono più in piazza che in parlamento!