Meno male che Pontifex c’è

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! In una società sempre più votata alla fornicazione incontrollata ed al vile canzonamento dei più deboli, il sito curato dal moderato Bruno Volpe ci riporta agli antichi valori, quei valori che hanno contraddistinto la nostra caritatevole e comprensiva storia: “o con noi o all’inferno“.

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! In una nazione dove un uomo con l’orecchino e dichiaratamente sodomita può permettersi di governare una regione solare e cattolica come la Puglia c’è bisogno di ritrovare il senso della morale e della civiltà.

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! Perchè opinioni come queste aiutano il confronto e la crescita di una società alla deriva:

  1. Santoro e Vauro, grossolani e ignoranti. Una vergogna insultare il Papa. Berlusconi? Contro di lui un assedio mediatico. I figli di Elton John e della Nannini? Due sventurati, avranno i soldi, ma che altro?
  2. Vendola critica l’ altrui bunga bunga che intanto non é nulla di male, ma almeno avviene con donne. Prediche, da certi pulpiti, lasciano per lo meno perplessi, viste per le predilezioni particolari.
  3. Educazione sessuale spesso occasione di libertinaggio e attentato ai valori cattolici. Bene ha fatto il Papa. Attenti a non incoraggiare pratiche contro natura come la omosessualità.
  4. Le coppie gay? Fanno porcherie. Convivenza more uxorio gravissimo peccato. Oggi si mette il sociale davanti a Dio, anche nella chiesa.
  5. Ebrei, basta! Dio illumini i cuori degli ebrei, si convertano. Dopo Giovanni Paolo II attendiamo Pio XII, ostacolato dal pregiudizio ebraico.

Anche se poi qualche volta si autosmetisce:

  1. Italia, situazione insostenibile, dobbiamo ritrovare il senso della morale e della civiltà. Mi vergogno di andare fuori Italia, siamo diventati una barzelletta (vedi precedente punto 1 con chiara difesa del PresDelCons).

Ma a noi pontifex.roma.it piace così… genuino, misurato e sincero, evviva pontifex evviva la tolleranza!

PS: se poi vai sul motore di ricerca interno al sito e provi a digitare la parola “pedofilia” ti escono quattro articoli in croce (facendo le giuste proporzioni ci sono più articoli sulla cacciata dell’ex allenatore dell’Inter Benitez), per lo più interviste e su questo stile:

Il cardinal Bagnasco ha detto che probabilmente anche in Italia sarebbero stati occultati casi di pedofilia: ” io non ne ho conoscenza, se lo dice lui. Ma personalmente, riconoscendogli la piena buona fede, sarei stato zitto e meglio avrebbe fatto a tacere”.

Annunci

Rocco Buttiglione dixit

No, sul piano politico e sociale sono contro la discriminazione nei confronti dei gay. Ma moralmente non sono d’accordo, penso che l’omosessualità sia oggettivamente sbagliata. Come l’adulterio, il non pagare le tasse o il non donare soldi ai poveri.  (dal programma di Radio2 “Un giorno da pecora”)

Nicola Legrottaglie dixit

OMOSESSUALITA’
Oggi l’omosessualità viene vista come una moda, una maniera come tante di essere contro. Nella Bibbia c’è scritto chiaro e tondo che, sia quella maschile che quella femminile, è un peccato.

EUTANASIA
Siccome, per molti, staccare la spina a un essere umano ancora vivo è un passo avanti, e io sono contrario allora quello strano sono io.

ABORTO
Siccome, per molti, che una donna abortisca è un segno del progresso, e per me invece è un grave atto contro la vita, allora quello strano resto sempre io.

RELIGIONI
Sul possibile trasferimento alla squadra turca del Besiktas.
Ero consapevole che l’ambiente turco avrebbe potuto essere ostile alla mia crescita spirituale.
Così, nonostante la fiducia nei piani imperscrutabili del Signore Dio, una domanda mi assillava: Signore, ma perché proprio dai musulmani mi vuoi mandare?
Alla fine saltò tutto, per questioni burocratiche:
Dio stava lavorando per me.

Fonte La Stampa.it

Gay e terapie d’urto

Al grido di “Luca era gay e adesso sta con lei” tre anime pie hanno aggredito a calci e pugni un uomo di 30 anni, omosessuale e seguito dai servizi sociali per una lieve disabilità psichica e mentale.

Cannavaro era gay

“I gay nel calcio non esistono” ha detto quel bischero di Marcello Lippi, l’allenatore della celeste Italia, Italia capitanata dallo scultoreo Fabio Cannavaro, l’omofobo con più unghie che neuroni, quello che dice che “Gomorra non giova all’immagine dell’Italia nel mondo. Abbiamo già tante etichette negative”.
Il tatuato Fabio Cannavaro quello che è contro i matrimoni gay perchè “su quello, forse, sono più italiano”. Il rasato Fabio Cannavaro che a Madrid sventolò un tricolore con un fascio littorio al centro.

In Italia Gay è fastidio… ma ancora per poco. Nei prossimi giorni il “cantautore” Povia ed il suo amico ex gay Luca presenteranno al mondo la miracolosa pastiglia “Non più Gay”.

Soddisfatti o deportati.

PS: e mentre nella Striscia di Gaza il bilancio delle vittime parla ormai di più di 600 morti (100 bambini) e quasi 3.500 feriti, il mondo piange la scomparsa di India, il gatto del presidente degli Stati Uniti d’America in carica George Walker Bush.

Gay e motori…

Se a tuo figlio hanno appena ritirato la patente o beve troppo o è gay.

Il Berlusconi a statuto speciale

Della serie: Dimmi chi ti fai e ti dirò se ti voto.

Luciano Caveri, ex presidente della regione Valle d’Aosta, nella rubrica “Le Calepin“, l’editoriale del periodico “Peuple Valdotain“, l’organo ufficiale dell’Union Valdôtaine, scrive:

“Non si sa bene perché, negli ultimi anni, come folate di vento ci sono state dicerie sulla mia presunta omosessualità […] E diciamolo. E spieghiamolo! Sono un gran figaiolo. Non vorrei però urtare la suscettibilità di mia moglie. Ho moglie e figli a cui tengo molto”

Il sexy Silvio fa proseliti!

I taumaturghi del sesso deviato

Il 17 maggio 1990, dopo secoli di persecuzione, l’Organizzazione Mondiale della Sanità definiva l’omosessualità una variante naturale della sessualità.
In America (e non solo, sentendo la Binetti) molti sono rimasti al 1989!