Un tranquillo weekend di paura

Dice il Papa Benny:

Il lavoro e la casa non completano la vita dei giovani e degli uomini, che in realtà possono trovare la serenità e la “pienezza” soltanto nell’incontro con Dio… per ottenere un mutuo!?

Dice Gianfranco Fini:

Il Pdl è morto… già pronto un Lodo Resurrezione.

Dice il Senatur:

Per Silvio la strada è molto stretta… basta non sia troppo bassa.

Dice la Gelmini:

È ancora una fan di Vasco Rossi?
Sì. Alcune sue canzoni sono bellissime.
Per esempio?
Albachiara.
Un inno all’autoerotismo femminile.
Macché, macché, ma cosa dice?.
Nella strofa finale: Qualche volta fai pensieri strani / con una mano, una mano, ti sfiori, / tu sola dentro la stanza / e tutto il mondo fuori.
Non l’avevo mai colta,non entriamo in questi dettagli, non mi rovini Albachiara.

Annunci

Le due i della Gelmini

All’inizio erano tre: Inglese, InformaticaImpresa.
Poi l’Informatica s’è  incriccata, l’Impresa ha fallito e l’Inglese s’è  maccheronizzato.

Ma una scuola “degna” di questo nome non può non avere una I.
Così è tornato Iddio… e Iddio.

In fondo two is sempre meglio che one.

Come ti collaudo la legge elettorale

Alla fine bastava un buon meccanico

NEL MENTRE

  • – Brunetta installa tornelli a destra e a manca ma non in parlamento.
  • – La Gelmini conferma di averla comprata… la laurea.

Si sta come d’autunno, sugli alberi, le foglie

Da oggi lo studio non è più un diritto.

Francesco Cossiga dixit

“Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interni (…). Gli universitari? Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì”.

da “Quotidiano nazionale” del 23 ottobre 2008.

via Piovono Rane e Macchianera.

Polizia a scuola

Fossi Berlusconi ci manderei anche i Carabinieri.
… tra una manganellata e l’altra potrebbero ripassare un poco di grammatica. (Fonte un Correttore di Bozze dell’Arma)