Happy X Mas

“Siete eredi della non dimenticata Decima Mas”

A Livorno il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha così elogiato i corpi militari speciali dell’esercito.

Chi più spende meno spende

Mai pagato donnetalebani… solo giudici.

Federico Iadicicco dixit

Ce l’ho messa tutta per trovare un motivo valido per essere antifascista ma non l’ho proprio trovato anzi ne ho trovati molti per non esserlo. Prego Dio affinché ci dia la forza di perdonare chi in nome dell’antifascismo ha ucciso giovani vite innocenti; ma cerca di comprenderci noi non possiamo essere, non vogliamo essere e non saremo mai antifascisti”.

PS: il suddetto Federico Iadicicco è consigliere provinciale del Popolo della Libertà e presidente di Azione Giovani Roma.
PPS: per mandarlo a cagare clicca qui.

La storia secondo Ignazio La Russa

Benito Mussolini portava i rasta e aveva un sacco di amici gay.

Ignazio La Russa dixit

“Farei un torto alla mia coscienza se non ricordassi che altri militari in divisa, come quelli della Nembo dell’esercito della Rsi, soggettivamente, dal loro punto di vista, combatterono credendo nella difesa della patria, opponendosi nei mesi successivi allo sbarco degli anglo-americani e meritando quindi il rispetto, pur nella differenza di posizioni, di tutti coloro che guardano con obiettività alla storia d’Italia”.

Il problema è che la coscienza è nulla senza il cervello.

L’allegro chirurgo

Una Milano da operare

Disco samba – Pe pe pe pe pe pe

Mentre Maurizio Gasparri shakera il settimo mojito, Ignazio La Russa si avvicina ad Alessandra Mussolini, le schiocca un bacio sulla guancia e le dice: “Voglio tanto bene a te e al tuo nonno”.