Erection day 2009

Il celodurismo padano ha vinto. Un celodurismo ormai virtuale vista l’età avanzata e l’alterato stato psicofisico di buona parte dei gerarchi leghisti, ma comunque vincente.

La Lega ha deciso che quei 460 milioni vanno spesi, Berlusconi ha accettato,  silente, per il bene del paese… altruista come sempre.

Annunci

Silvio Berlusconi Fans Club

Per una volta che Silvio ne dice una giusta!

Federico Iadicicco dixit

Ce l’ho messa tutta per trovare un motivo valido per essere antifascista ma non l’ho proprio trovato anzi ne ho trovati molti per non esserlo. Prego Dio affinché ci dia la forza di perdonare chi in nome dell’antifascismo ha ucciso giovani vite innocenti; ma cerca di comprenderci noi non possiamo essere, non vogliamo essere e non saremo mai antifascisti”.

PS: il suddetto Federico Iadicicco è consigliere provinciale del Popolo della Libertà e presidente di Azione Giovani Roma.
PPS: per mandarlo a cagare clicca qui.

Difesa della razza e toponomastica

Il razzismo ha da essere cibo di tutti e per tutti, se veramente vogliamo che in Italia ci sia, e sia viva in tutti, la coscienza della razza. Il razzismo nostro deve essere quello del sangue, che scorre nelle mie vene, che io sento rifluire in me, e posso vedere, analizzare e confrontare col sangue degli altri. Il razzismo nostro deve essere quello della carne e dei muscoli; e dello spirito, sì, ma in quanto lo spirito alberga in questi determinati corpi, i quali vivono in questo determinato paese; non di uno spirito vagolante tra le ombre incerte d’una tradizione molteplice o di un universalismo fittizio e ingannatore. Altrimenti, finiremo per fare il gioco dei meticci e degli ebrei; degli ebrei che, come hanno potuto in troppi casi cambiar nome e confondersi con noi, così potranno, ancor più facilmente e senza neppure il bisogno di pratiche dispendiose e laboriose – fingere un mutamento di spirito e dirsi più italiani di noi, e simulare di esserlo, e riuscire a passare per tali. Non c’è che un attestato col quale si possa imporre l’altolà al meticciato e all’ebraismo: l’attestato del sangue.

Da “La Difesa della razza del 5 maggio 1942 – di Giorgio Almirante.

In fondo… a destra – sottotitolo: déjà vu

La destra italiana è nelle istituzioni e tra la gente… coi bastoni.
Come ottant’anni fa, anno più anno meno.

Gianfranco Fini dixit

Per Gianfranco Fini una vita vale meno di una bandiera.
Dare dell’idiota al neo presidente della Camera è reato?

Disco samba – Pe pe pe pe pe pe

Mentre Maurizio Gasparri shakera il settimo mojito, Ignazio La Russa si avvicina ad Alessandra Mussolini, le schiocca un bacio sulla guancia e le dice: “Voglio tanto bene a te e al tuo nonno”.

Ciarrapico dixit #2

ciarrapico-saluto-fascista.jpg

E Gianfranco Fini? “Ma cosa vuole, ormai lo trattano come uno sguattero! E poi, in pubblico mi dà del fascista, in privato mi invita a pranzo. Anzi, a volerla dire tutta, anche Gianni Alemanno e Altero Matteoli mi hanno invitato a pranzo”. (Fonte Il Gambero Rosso)