Il film palindromo

Avevate mai visto un film palindromo? No? Se non vi è nemmeno chiaro come potrebbe essere un film palindromo, allora guardate questo: un piccolo capolavoro realizzato da Yann Pineill (scritto diretto e montato da lui), con la sua agenzia Parachutes.

via Linkiesta.it

Big Fish – Le storie di una vita incredibile

Gesù sostituisce San Pietro alla porta del paradiso.
Insomma, Gesù gli stava dando una mano, quando vede arrivare un uomo che procede a fatica lungo il sentiero che porta al paradiso.
“Che cosa hai fatto per essere ammesso nel regno dei cieli?” gli chiede Gesù. E l’uomo risponde “Be’, in verità niente di importante. Sono un povero falegname che ha vissuto tranquillo. L’unica cosa importante della mia vita è stato mio figlio”.
“Tuo figlio?” chiede Gesù, improvvisamente interessato. “Sì, era quasi un figlio” dice l’uomo. “È nato in modo un pò insolito e poi si è trasformato. È diventato famoso in tutto il mondo e molti ancora lo amano”. Cristo guarda l’uomo, lo abbraccia stretto e dice “Padre, padre!”.
Il vecchio ricambia l’abbraccio e dice “Pinocchio?”

tratto da “Big Fish” di Daniel Wallace

La chiesa è solo sperma e sangue

A chi pensava che Magdalene fosse solo un film.