Stop al televoto

Da domani scatta il “black out“. Basta valzer di cifre fino agli exit poll.

Cantiamo tutti insieme I’M PD

194, non toccarla: mettici la pancia

Volti noti e meno noti, giovani e meno giovani, tutti testimonial (a gratis, ndr) della campagna “194, non toccarla: mettici la pancia” in difesa della legge sull’interruzione di gravidanza.

Secca la replica dell’antiabortista Giuliano Ferrara “Appena troverò una impresa di pittura all’altezza della mia pancia ricambierò con la stessa moneta”. (Fonte Rosanna Lambertucci).

legge-194-non-toccarla.jpg

Roberto Fiore dixit

La Shoa? Roba da storici.

Il mondo è bello perchè è vario

In Tibet è caccia all’uomo, in Italia è caccia alle streghe.

militari-in-tibet.jpg

Milly D’Abbraccio dixit

Emilia Cucciniello, in arte Milly D’Abbraccio, candidata al Campidoglio nella lista dei socialisti a sostegno di Franco Grillini, ha un sogno nel cassetto:
Sogno una ‘città dell’amore’ nella Capitale. Esistono in altre grandi città europee, a Parigi, ad Amsterdam. Perché non dovrebbe sorgerne una anche a Roma? Un quartiere a luci rosse, dove puoi trovare il cinema hard, il sexy shop, i locali per strip e lap dance. Certo, mi rendo conto che proprio a Roma c’è da… convincere il Papa, ma credo che sia un’iniziativa che i laici apprezzerebbero anche come segnale di una libertà che deve esserci pure nella sfera sessuale“.

Come darle torto? E poi “Certo, mi rendo conto che proprio a Roma c’è da… convincere il Papa” è una frase di una laicità deflagrante… a mio modesto parere. (Fonte A Mio Modesto Parere)

Metti, una sera a cena

Fiamma Nirenstein e Giuseppe Ciarrapico, Souad Sbai e Mario Borghezio, Eugenia Roccella e quel tombeur de femme di Silvio Berlusconi.

Manifesti elettorali – Partito Democratico

manifesto-elettorale-partito-democratico.jpg

Ciarrapico dixit

“Il mio sogno era fare il tamburino dei balilla. Il fascismo mi ha dato sofferenze e gioie. Mai rinnegato, mai confuso, mai intorpidita la mente da pensieri sconclusionati e antistorici. L’ultima volta che sono stato a Predappio era, mi pare, ottobre. Sedicimila persone”.
Giuseppe Ciarrapico, imprenditore, candidato nelle fila del PdL.

PS: Fascista che un anno fa guardava a sinistra!?

Quel maleducato di Pierferdy

Gli altri “puliscono” e lui attacca chewingum sotto i banchi di Montecitorio.