Chi di rete ferisce…

Perché Nigel Farage è considerato uno di estrema destra (non solo dai troll piddini e dalla stampa di regime):

La scatoletta di tonno è nella testa di Beppe
Così no. Così non si fa. Non si elude scientificamente la domanda ‘ma siete di destra o di sinistra’ durante tutta una campagna elettorale, e non solo, con l’esplicita finalità di non restringere il bacino elettorale in cui attingere voti, per poi, con le urne ancora calde, prendere il primo volo alla volta di Bruxelles e andare ad ipotizzare accordi con Nigel Farage. [continua su “Il Fatto Quotidiano]

Dario Fo: “Beppe Grillo stai attento a Farage”
Mi fido della capacità di analisi di G&C. Però ricordo che Farage ha valori diversi, viene dalla destra profonda. Chi si avvicina al M5S è attratto dalla sincerità, dall’onestà, da atteggiamenti e scelte positive, non vale lo stesso per l’Ukip. [continua su HuffingtonPost]

L’ironico Farage
Tutte le frasi su donne, immigrati, Europa, gay di Nigel Farage e di altri membri dell’Ukip. [via Giulio Cavalli]

Bo8W3ppIMAAt0L5

Annunci

Se non ora, quando?

Giancarlo Loquenzi su l’Huffington Post si chiede dove siano oggi le “donne offese” da Berlusconi?

Dove sono oggi tutte queste donne offese, queste associazioni, queste firme, questi appelli, queste manifestazioni, questo sdegno, questa solidarietà. Dove sono oggi che Beppe Grillo e i suoi prendono sistematicamente di mira la presidente della Camera, Laura Boldrini e non con galanterie sconvenienti o facezie da cascamorto ma con l’incitazione allo stupro, alla violenza, con domande tipo “Che cosa fareste in auto con la Boldrini” rilanciate dallo stesso Grillo su Facebook. Dove sono oggi quando un deputato grillino accusa le parlamentari nel Pd di essere state elette perchè facevano pompini?

UPDATE: Claudio Messora, responsabile della comunicazione del M5S al Senato, con un tweet ci ricorda il peggior Berlusconi.

messora-boldrini-tweet

e anche un po’ Razzi considerando gli errori grammaticali e sintattici che è riuscito a fare in soli 140 caratteri.

La Brunetta è stupidina e spendacciona

Ah, le donne

Da quando si sono riappropriate (indebitamente!) del loro utero non fanno altro che comprare borsette ed ingoiare pillole del giorno dopo.

La chiesa e il sesso “debole”

Se la chiesa cattolica non avesse ignorato e discriminato le donne per secoli e secoli oggi probabilmente avremmo un Vaticano più umano e lungimirante.

Papa don’t preach #2

Quest’uomo ha sinceramente rotto le palle.

Il Papa favorevole all’aborto

In una lettera inviata all’Osservatore Romano (lettera che il quotidiano pubblicherà domani, ndr), Supercar Joseph Ratzinger dichiara:

“L’aborto non è un omicidio.
Se la Provvidenza è la suprema mente divina che dispone tutte le cose dall’alto della sua sede nel sommo principio, la scelta della donna di non portare a termine la gravidanza non è che l’esplicarsi di tale suprema disposizione.
La Provvidenza consiste nella cura esercitata da Dio nei confronti di ciò che esiste. Essa rappresenta, inoltre, quella volontà divina grazie alla quale ogni cosa è retta da un giusto ordinamento.
Se dunque la volontà di Dio è provvidenza, tutto quanto avviene per suo dettato si realizza necessariamente in maniera bellissima e sempre diversa, nel migliore dei modi possibile… anche l’aborto.
Non è la donna che sceglie, ma il Padreterno.
Criminalizzare le donne significa criminalizzare Dio.
Giudicare le donne significa giudicare Dio.
Ma chi può giudicare Dio? Nessuno.”

194, non toccarla: mettici la pancia

Volti noti e meno noti, giovani e meno giovani, tutti testimonial (a gratis, ndr) della campagna “194, non toccarla: mettici la pancia” in difesa della legge sull’interruzione di gravidanza.

Secca la replica dell’antiabortista Giuliano Ferrara “Appena troverò una impresa di pittura all’altezza della mia pancia ricambierò con la stessa moneta”. (Fonte Rosanna Lambertucci).

legge-194-non-toccarla.jpg

Controabortisca o sparo!

Cosa avrebbero fatto i sette agenti di polizia se in quell’ospedale di Napoli fossero arrivati durante l’operazione e non subito dopo? Avrebbero rimesso il feto dentro la donna? “Fermi tutti, in nome della legge: controabortisca o sparo!”.

Se lo chiede il giornalista de “La Repubblica” Francesco Merlo commentando l’irruzione “immotivata” degli agenti del Commissariato Arenella, in una sala parto del Nuovo Policlinico di Napoli, dopo aver ricevuto una “segnalazione” di feticidio.
Era invece un aborto terapeutico nel pieno rispetto della legge 194.
“Il feto presentava un’alterazione cromosomica. Se la gravidanza fosse stata portata a termine ci sarebbe stato il 40% di possibilità di un deficit mentale”.
Qui la cronaca del blitz, qui l’intervista alla donna, qui l’articolo di Merlo.

PS: il feto è stato sequestrato dagli agenti su disposizione del pm.

Contro la violenza sulle donne

Diamo i numeri:

  • Oltre 14 milioni di donne italiane sono state oggetto di violenza fisica, sessuale e psicologica nella loro vita.
  • La maggior parte di queste violenze arrivano dal partner (come il 69,7% degli stupri) o dall’ambito familiare
  • Oltre il 94% non è mai stata denunciata. Solo nel 24,8% dei casi la violenza è stata ad opera di uno sconosciuto, mentre si abbassa l’età media delle vittime:
  • Un milione e 400mila ha subito uno stupro prima dei 16 anni.
  • Solo il 18,2% delle donne considera la violenza subita in famiglia un ‘reato’, mentre il 44% lo giudica semplicemente ‘qualcosa di sbagliato’ e ben il 36% solo ‘qualcosa che è accaduto’. (dati Istat)

contro-la-violenza-sulle-donne.gif

info www.controviolenzadonne.org

Project prevention

crackcarweb.gif

1-888-30-CRACK

“Chiamando questo numero hai accettato uno scambio: 300 dollari per farti sterilizzare. Se sei un’alcolista o una tossicodipendente premi uno per l’inglese o due per lo spagnolo, e segui le istruzioni.”

PS: Se sei uomo, invece, ottenere quei soldi é un pò più complicato, perché ti deve visitare anche un medico mandato da Project Prevention, per il resto la procedura rimane invariata. fonte PeaceReporter