Di insana ed esile Costituzione

l’Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro… di bocca. La sovranità appartiene al Popolo della Libertà, che la esercita nei festini e nei bunga bunga.

Effettivamente “fondata sul lavoro” e basta è anacronistico e “nelle forme e nei limiti della Costituzione” è frustrante.

Gli spiazzati

Più di mille cortei all’anno… in Italia, una media di quindici cortei la settimana. In Egitto hanno manifestato diciotto giorni in trent’anni e hanno ottenuto quello che hanno ottenuto.

Giuseppe Garibaldi… la piazza

I cortei in Italia nel prossimo fine settimana
(quelli segnalati dal motore di ricerca di  Google News):

  1. Genova – Corteo AMT
  2. Genova – Corteo Fincantieri
  3. Termoli – Corteo studenti del Nautico
  4. Pescara – Corteo “No abbattimento alberi”
  5. Roma – Corteo del comitato “Roma bene comune”
  6. Messina – Corteo dei precari della ASP5
  7. Torino – la Cgil in piazza contro la “rassegnazione”
  8. Velletri – Corteo in difesa dell’Ospedale
  9. Perugia – Corteo “Giù le mani dal centro”
  10. Parma – Corteo pro Costituzione
  11. Rimini – Corteo “Contro il cemento”
  12. Reggio Calabria – Corteo per “Rilancio Sanità Pubblica”

Partito Democratico e Cristiano

Quello che passa il convento è un ex democristiano che giura su una Costituzione ingiallita dall’incenso scimmiottando il peggior Uolter.

Il Popolo della Libertà incoraggia la pedofilia

La riforma sulle intercettazioni applicata ad un caso di pedofilia.

PS: Non querelatemi per il titolo tanto domani smentisco tutto e poi chiamo Berlusconi per dirgli che gli voglio tanto bene e lo rispetto.

Cattolici beoni e leghisti coglioni

Articolo 3 della Costituzione
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Da oggi il medico dovrà denunciare lo straniero clandestino che si rivolge alle strutture sanitarie pubbliche… o bruciarlo.

Strano che nessuno di quei duecento bigotti cattofondamentalisti che spingono carrozzine con disabili gravi e urlano a squarciagola

“Saremo qui ogni giorno. Saremo qui a pregare e digiunare, perchè nessuno uccida Eluana. Non c’è un diritto alla morte. C’è solo il diritto alla vita”

batta ciglio.

Eppure i pilastri sui quali poggia il doppio profilo della Dottrina sociale della Chiesa Cattolica sono il principio di solidarietà e quello di sussidiarietà?
Ma loro sono cattolici ed ottusi.
A loro non interessa la pari dignità sociale; a loro non interessa garantire a tutti la migliore assistenza sanitaria possibile; a loro basta tenere in vita una ragazza morta diciassette anni fa.
Sono contenti così… sono cattolici… e vanno in chiesa tutte le sante domeniche.
Un pentimento in punto di morte ed il culo è parato.

UPDATE: Dio chiama ed il Governo risponde. Che anomala solerzia!?

Silvio canta e porta la croce

Ops… il lodo Alfano è incostituzionale.