Gianni Alemanno dixit

Roma, 11 Novembre 2010

I nuclei più numerosi devono pagare meno tasse. Ma visto che le risorse sono quelle che sono, bisogna che siano i single e le coppie senza figli a versare un po’ di più, per riequilibrare i carichi […] ma quando parliamo di famiglia gli omosessuali non c’entrano proprio nulla.

Roma, 13 Febbraio 1927

Viene istituita la “Tassa sul Celibato” al fine di “favorire i matrimoni e, di conseguenza, incrementare il numero delle nascite. Secondo l’ideologia fascista, una popolazione numerosa era indispensabile per perseguire gli obiettivi di grandezza nazionale che si pretendeva spettassero all’Italia, oltre che per avere un esercito il più numeroso possibile”. Fonte Wikipedia

La tassa venne abolita dal Governo Badoglio nel 1943.

Annunci