Porco bosone!

“Nel principio Dio creò il bosone di Higgs” (Genesi 1:1 remix 2012)

Ci voleva… dopo la sconfitta con la Spagna nella finale per il titolo di “Esseri viventi più abbocchevoli dell’universo dopo i pesci”, ecco arrivare Higgs e il suo bosone.

La scoperta della particella di Dio (anche se non è ancora stato ritrovato il rogito originale che ne attesta l’effettiva proprietà), permette al governo Monti di introdurre l’Imu alla Chiesa e ai bersaglieri di fare una nuova breccia a Porta Pia.

Ora saranno esentati il bosone e Higgs?
Higgs ha già fatto sapere che è inglese e quindi Monti il suo Imu può metterselo nel c***.
Il bosone vive in Svizzera.

Comunque da oggi sfogheremo le nostre frustrazioni nominando il nome del bosone invano.

Andate in pace.

Annunci

Lettera a mio nonno (morto) sugli anni zero

Caro nonno putrefatto ti chiederai: “Anni zero che?“.
Anni zero, dal 2000 al 2009, sono anche un anno in ritardo ma poco importa, che fretta c’hai?

Il tempo è ciò che accade quando non accade nient’altro” soleva dire Richard Feynman, poi è morto anche lui ed ora nutre vermi ingordi da più di un ventennio.

Comunque, a parte le torri gemelle, qualche risacca più forte del solito e un presidente negro, non è che sia successo granchè (è morto un Papa ma morto un Papa…). Più che altro è andata bene a te che, nonostante El Alamein, almeno alla pensione ci sei arrivato.

Ti sei perso pure la Juve in serie B ed i reality shows.
Ti sei perso le battaglie all’ultimo sangue su quali virgole della Costituzione cambiare. Cara vecchia Costituzione… oggi compie 65 anni tra piaghe da decubito e sacche d’urina. Nel mentre la gente, per pigrizia, non arriva a fine mese.

La chiesa non paga ancora l’Ici perchè hanno fatto una legge che dice che se la tazza del cesso è rivolta verso Roma allora è un luogo di culto. I preti hanno un mucchio di amici idraulici che a girare i cessi ci mettono un secondo e senza fattura fanno anche un bello sconto. (sai che da qualche giorno a Cortina non si trova più un idraulico!)

Internet ha preso piede, ora la gente coltiva l’orto senza l’orto e fa amicizia senza amici.

Berlusconi già lo conoscevi, ce lo siamo portato dietro fino all’anno scorso, poi ha fatto un passo indietro ma ha il doppio tacco di gomma e con un balzo è facile che torni a puntarcelo.
La sinistra che? ah… quella dell’aborto e del divorzio? E’ in ferie, vuoi mettere, in cinquantanni ha vinto tre referendum, avrà diritto anche lei a qualche decennio di vacanza! (però fanno dei bei programmi tv)

Ora ci sono i movimenti dal basso, partono così dal basso che prima di uscire dal tombino hanno già creato dodici correnti e sette giornali.

Comunque alla fine i cattivi sono morti quasi tutti, a parte Cattivik e Mr. Kreb (ma Mr. Kreb dicono abbia un brutto male).

Ora ti saluto, vado a vedere a quanto sta lo spread, lo spritz è sempre tra i 3 e i 5 euro… ah, scusa… l’euro è la moneta unica che hanno introdotto nel 2001 così quando vai in Francia capisci al volo quanto ti costa una crepe suzette.

PS: il presidente Napolitano predica concordia tra le istituzioni ma la Concordia di sti tempi non sta a galla.

Comunisti del menga

Siamo dei comunisti del menga.

La Cei dice di essere contro il processo breve e subito Stampa, Repubblica, Corriere della Sera e Unità titolano  “Anche la Cei è contro il processo breve” come se la Confraternita Episcopale fosse un giudice super partes… ma sono gli stessi che da anni fanno votare Berlusconi & C. allo scopo di salvaguardare interessi e privilegi (vedi Ici, ndr), gli stessi che brucerebbero gay e lesbiche… gli stessi che riciclano denaro sporco attraverso holding unte dal Signore.

Poi succede che Report, fino a ieri vangelo di noi comunisti del menga, critichi l’approccio individualista, narciso e autolesionista degli utenti dei social networks (specie i facebookiani che promuovendo vizi e virtù diventano inconsapevolmente banche dati internazionali), ed ecco scatenarsi la rivolta online contro la Gabanelli definita “snob” e “generalista”.

Poi la Sabina Guzzanti che parla male dei promotori finanziari e delle rendite poco tassate e poi si fa infinocchiare da un promotore finanziario che promette ottime rendite poco tassate.

Poi Beppe Grillo che parla di energia pulita e sverna su uno yacht che inquina più di un quartiere di Milano.

Poi Italia dei Valori, Partito Democratico e Vendoliani che parlano come Nostradamus e quando ci prendono è solo per culo o calcolo delle probabilità.

Non sarà il caso di votare da subito gente come Domenico “Munnizza” Scilipoti… tanto per non alimentare false speranze.

Meno male che Pontifex c’è

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! In una società sempre più votata alla fornicazione incontrollata ed al vile canzonamento dei più deboli, il sito curato dal moderato Bruno Volpe ci riporta agli antichi valori, quei valori che hanno contraddistinto la nostra caritatevole e comprensiva storia: “o con noi o all’inferno“.

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! In una nazione dove un uomo con l’orecchino e dichiaratamente sodomita può permettersi di governare una regione solare e cattolica come la Puglia c’è bisogno di ritrovare il senso della morale e della civiltà.

Per fortuna c’è pontifex.roma.it! Perchè opinioni come queste aiutano il confronto e la crescita di una società alla deriva:

  1. Santoro e Vauro, grossolani e ignoranti. Una vergogna insultare il Papa. Berlusconi? Contro di lui un assedio mediatico. I figli di Elton John e della Nannini? Due sventurati, avranno i soldi, ma che altro?
  2. Vendola critica l’ altrui bunga bunga che intanto non é nulla di male, ma almeno avviene con donne. Prediche, da certi pulpiti, lasciano per lo meno perplessi, viste per le predilezioni particolari.
  3. Educazione sessuale spesso occasione di libertinaggio e attentato ai valori cattolici. Bene ha fatto il Papa. Attenti a non incoraggiare pratiche contro natura come la omosessualità.
  4. Le coppie gay? Fanno porcherie. Convivenza more uxorio gravissimo peccato. Oggi si mette il sociale davanti a Dio, anche nella chiesa.
  5. Ebrei, basta! Dio illumini i cuori degli ebrei, si convertano. Dopo Giovanni Paolo II attendiamo Pio XII, ostacolato dal pregiudizio ebraico.

Anche se poi qualche volta si autosmetisce:

  1. Italia, situazione insostenibile, dobbiamo ritrovare il senso della morale e della civiltà. Mi vergogno di andare fuori Italia, siamo diventati una barzelletta (vedi precedente punto 1 con chiara difesa del PresDelCons).

Ma a noi pontifex.roma.it piace così… genuino, misurato e sincero, evviva pontifex evviva la tolleranza!

PS: se poi vai sul motore di ricerca interno al sito e provi a digitare la parola “pedofilia” ti escono quattro articoli in croce (facendo le giuste proporzioni ci sono più articoli sulla cacciata dell’ex allenatore dell’Inter Benitez), per lo più interviste e su questo stile:

Il cardinal Bagnasco ha detto che probabilmente anche in Italia sarebbero stati occultati casi di pedofilia: ” io non ne ho conoscenza, se lo dice lui. Ma personalmente, riconoscendogli la piena buona fede, sarei stato zitto e meglio avrebbe fatto a tacere”.

Papi, palpeggiamenti e cornamuse

Benedetto XVI è volato a Edimburgo per tastare con le proprie mani il polso della situazione…. i polsi dei bambini sono già stati tastati abbastanza. (Fonte Battesimale)

UPDATE: secondo Pontifex chi contesta il Papa è un anti Cristo.
UPDATE2: sempre secondo Pontifex la pedofilia nella Chiesa è solo una macchinazione satanica e l’omosessualità, come ogni peccato, è demoniaca.

Verità o penitenza?

Che palle giocare con Benny, sceglie sempre penitenza.

Tarcisio Bertone dixit

Molti sociologi, molti psichiatri hanno dimostrato che non c’è relazione tra celibato e pedofilia e invece molti altri hanno dimostrato, me lo hanno detto recentemente, che c’è una relazione tra omosessualità e pedofilia. Si tratta di una patologia che interessa tutte le categorie sociali, e preti in minor grado in termini percentuali.

Tarcisio Bertone

NOTA: Il celibato non dovrebbe essere un obbligo legato al sacerdozio, tanto è vero che fino all’anno 1100 circa sacerdoti e vescovi potevano sposarsi regolarmente (gli apostoli erano sposati e hanno continuato ad esserlo). Il celibato divenne effettivamente vincolante solo dopo il Concilio di Trento (1545), che ne sancì, in forma inequivocabile, l’obbligo, per tutti i futuri sacerdoti. Furono motivi molto “terreni” quelli che portarono al celibato sacerdotale: non si volevano suddividere con le eredità i beni ecclesiastici che allora erano ingenti.  Fonti Varie

Ratisbona Mon Amour

La città bavarese non porta bene ai fratelli Ratzinger. Prima le parole di Joseph, poi le mascate di Georg.

In difesa dei due “fratellini” terribili scende in campo l’antropologo australiano Jack Robertson che dichiara:

Essere fratelli ed avere un cognome che finisce in ER spesso può portare ad avere atteggiamenti aggressivi…
Pensate ai fratelli Gallagher.

Vaticano SpA

“Lo Ior ha funzionato come una banca nella banca. Una vera e propria lavanderia nel centro di Roma, utilizzata anche dalla mafia e per spregiudicate avventure politiche. Un paradiso fiscale che non risponde ad alcuna legislazione diversa da quella dello Stato del Vaticano.
Tutto in nome di Dio”.

da “Vaticano SpA” di Gianluigi Nuzzi

La chiesa è solo sperma e sangue

A chi pensava che Magdalene fosse solo un film.