Lettera a mio nonno (morto) sugli anni zero

Caro nonno putrefatto ti chiederai: “Anni zero che?“.
Anni zero, dal 2000 al 2009, sono anche un anno in ritardo ma poco importa, che fretta c’hai?

Il tempo è ciò che accade quando non accade nient’altro” soleva dire Richard Feynman, poi è morto anche lui ed ora nutre vermi ingordi da più di un ventennio.

Comunque, a parte le torri gemelle, qualche risacca più forte del solito e un presidente negro, non è che sia successo granchè (è morto un Papa ma morto un Papa…). Più che altro è andata bene a te che, nonostante El Alamein, almeno alla pensione ci sei arrivato.

Ti sei perso pure la Juve in serie B ed i reality shows.
Ti sei perso le battaglie all’ultimo sangue su quali virgole della Costituzione cambiare. Cara vecchia Costituzione… oggi compie 65 anni tra piaghe da decubito e sacche d’urina. Nel mentre la gente, per pigrizia, non arriva a fine mese.

La chiesa non paga ancora l’Ici perchè hanno fatto una legge che dice che se la tazza del cesso è rivolta verso Roma allora è un luogo di culto. I preti hanno un mucchio di amici idraulici che a girare i cessi ci mettono un secondo e senza fattura fanno anche un bello sconto. (sai che da qualche giorno a Cortina non si trova più un idraulico!)

Internet ha preso piede, ora la gente coltiva l’orto senza l’orto e fa amicizia senza amici.

Berlusconi già lo conoscevi, ce lo siamo portato dietro fino all’anno scorso, poi ha fatto un passo indietro ma ha il doppio tacco di gomma e con un balzo è facile che torni a puntarcelo.
La sinistra che? ah… quella dell’aborto e del divorzio? E’ in ferie, vuoi mettere, in cinquantanni ha vinto tre referendum, avrà diritto anche lei a qualche decennio di vacanza! (però fanno dei bei programmi tv)

Ora ci sono i movimenti dal basso, partono così dal basso che prima di uscire dal tombino hanno già creato dodici correnti e sette giornali.

Comunque alla fine i cattivi sono morti quasi tutti, a parte Cattivik e Mr. Kreb (ma Mr. Kreb dicono abbia un brutto male).

Ora ti saluto, vado a vedere a quanto sta lo spread, lo spritz è sempre tra i 3 e i 5 euro… ah, scusa… l’euro è la moneta unica che hanno introdotto nel 2001 così quando vai in Francia capisci al volo quanto ti costa una crepe suzette.

PS: il presidente Napolitano predica concordia tra le istituzioni ma la Concordia di sti tempi non sta a galla.

Annunci

United Colors of Photoshop

Kiss me, piripi piri pì.

UPDATE: quella del Papa è sparita, quella con Silvio è tornata.

Novità?

La signora Fletcher era in vacanza a Islamabad.

Bass… Pelat… Brut…

C’è chi ha il premier nobel e chi ha il no-bel premier.

obama-berlusconi-process-progress

Più alto che fortunato

Siete degli ingrati e anche un pò stronzi. con tutto quello che ha fatto e sta facendo per voi. Vergognatevi!!!
Ieri la bocciatura del Lodo ALfano, oggi l’assegnazione del premio Nobel per la Pace a quel mulatto di Barack Obama.

Acqua sulla luna e latte alle ginocchia

Le solite molecole di idrossile, il solito G quantisiamoastogiro, il solito lumacone, la solita querela, i soliti buoni propositi, il solito fuoco di paglia, la solita raccolta firme, le solite piogge intense, la solita controinformazione, i soliti processi infiniti, le solite morti bianche, le solite morti bianche ammantate d’eroico altruismo, le solite minacce, il solito vip che si redime, le solite tette.

Che barba, che noia… che noia, che barba.

Il solito trans trans

La Casa Bianca ha rimosso i limiti al finanziamento pubblico alla ricerca sulle cellule staminali embrionali, la Chiesa Cattolica ha rimosso i limiti ai rimborsi spese di viaggio.

Iraq war ends

La guerra in Iraq è finita, Condoleezza Rice si scusa con il mondo e George W. Bush è incriminato per alto tradimento.

finto-new-york-times

Silvio il dermatologo

Barack Obama è abbronzato, i cinesi hanno problemi al fegato e gli indiani sono rossi dalla vergogna. (Fonte Apelle Figlio di Apollo)

Gasparri ci è o si fa?

In Italia consumo di cocaina ai massimi storici… ecco il perchè di certe stronzate. (Fonte Cosimo Mele)