Fare i conti con l’ambiente

Il posto è Ravenna, i giorni sono il 26/27/28, i temi vanno dalla sostenibilità ambientale e alle buone pratiche in tema rifiuti/acqua/energia.

Nel mentre:

  • Philippe Daverio che racconterà e approfondirà i temi centrali dell’evento.
  • La rete di Penelope e le ecomafie con Raffaele Cantone, magistrato italiano attivo nella lotta alla criminalità organizzata
  • Lorenzo Pinna, “braccio destro” storico di Piero Angela, che introdurrà invece nel mondo dei rifiuti, e parlerà della loro gestione oculata ed intelligente
  • il labecamp, la non-conferenza che vedrà la partecipazione di blogger, giornalisti, esperti ed appassionati di ecologia

e poi laboratori di riciclo creativo in piazza, artisti di strada (Ecobusking dal Festival di Ferrara), esposizioni di “public art”, le installazioni e la partnership con CinemAmbiente.

Qui il sito ufficiale dell’evento.

sotto il corto/spot della manifestazione

Ravenna2011

Parte la prossima settimana Ravenna 2011, appuntamento di spicco del panorama “green” italiano, festival-evento su rifiuti, acqua, energia e sostenibilità ambientale.

Per 3 giorni (28-29-30 settembre 2011) il centro storico di Ravenna si animerà di conferenze, workshop, momenti formativi: “fare i conti con l’ambiente” è il tema 2011, che verrà discusso ed approfondito da esperti come Daniele Fortini, Amedeo Levorato, Alessandro Marangoni, Antonio Massarutto, Rino Mingotti, Marco Gisotti.

La conferenza centrale (giovedì 29 settembre) sarà condotta da Philippe Daverio, giornalista, scrittore e critico d’arte, uomo-immagine di Rai3 con la trasmissione Passepartout, che racconterà e approfondirà i temi centrali dell’evento in modo assolutamente intrigante ed acuto.

Ravenna si apre anche all’internalizzazione con la International Web Conference on Energy and Environment, con relazioni tenute da esperti dell’Unione Europea. Accanto all’evento mainstream ci sarà un barcamp, condotto da Vittorio Pasteris, con la partecipazione di blogger, giornalisti, esperti ed appassionati di ecologia, tutti accomunati dalla voglia di praticare “conversazioni sostenibili”.

Non mancheranno le incursioni ironiche di Patrizio Roversi, ed anche le installazioni ed esposizioni di tecnologia innovativa in Piazza del Popolo. Ravenna è anche arte e cultura, innumerevoli le iniziative in programma, tra cui i laboratori di riciclo creativo in piazza, gli artisti di strada (Ecobusking dal Festival di Ferrara), le esposizioni di “public art”, le installazioni e la partnership con CinemAmbiente.

Voto ergo vi punga una medusa

Mi raccomando, le chiappe sugli scogli sbucciatevele la prossima settimana… avete due mesi e mezzo di tempo. Oltretutto per i meteorologi rossi sarà un weekend di merda.

Comunque non c’è solo il nucleare

Se la maggioranza si affretta ad approvare il decreto Omnibus allo scopo di eliminare lo scottante quesito “nucleare – si, no, boh, forse domenica piove” vuol dire che l’italiano ne sa abbastanza, che non vuole le centrali, che non le voleva vent’anni fa e che non lo vorrà tra due o più anni. In effetti Berlusconi lo aveva detto

la moratoria sul nucleare è una mossa per evitare il referendum.

Un centrosinistra lungimirante avrebbe immediatamente spostato l’attenzione sugli altri tre quesiti onde evitare la probabile emorragia di voti. Così non è stato e per settimane abbiamo pianto e battuto i piedi come bambini capricciosi dimenticandoci dell’acqua e del legittimo impedimento.

Siamo troppo avanti.

NB: Se i referendum non raggiungono il quorum la colpa è di Pisapia.

Minchiate a random #2

Altre enne notizie che (forse) non vi cambieranno la vita:

  • su iTunes l’app che guarisce i gay.
  • è morto l’orso Knut.
  • l’acqua supera il vino.
  • volano stracci tra Di Pietro e Tranfaglia.
  • arriva il dominio xxx.
  • Twitter compie cinque anni.

Anche perchè quelle che esplodono in Libia non sono mica bombe, vero? Che poi le colpe dei padri ricadono sempre sui figli!

Ravenna2010

Post autoreferenziale.
Di seguito il video di lancio di Ravenna2010 (29 e 30 Settembre e 1 Ottobre – location centro storico di Ravenna), manifestazione sui rifiuti, l’acqua e l’energia giunta alla sua terza edizione.

PS: video realizzato con la tecnica della kinetic typography dallo Studio Vacuo di Cervo Ligure (IM).

Acqua sulla luna e latte alle ginocchia

Le solite molecole di idrossile, il solito G quantisiamoastogiro, il solito lumacone, la solita querela, i soliti buoni propositi, il solito fuoco di paglia, la solita raccolta firme, le solite piogge intense, la solita controinformazione, i soliti processi infiniti, le solite morti bianche, le solite morti bianche ammantate d’eroico altruismo, le solite minacce, il solito vip che si redime, le solite tette.

Che barba, che noia… che noia, che barba.