Grazie a Dio sono ateo

L’OSSERVATORE ROMANO
“La morte cerebrale non è sufficiente a stabilire il decesso”

Ci credo… se così fosse la sacra romana chiesa perderebbe in un sol colpo milioni di adepti e migliaia di alti prelati.

Annunci

Autostima sotto zero

Ed io che pensavo di eccellere almeno in qualcosa!

Artico: liscio o con ghiaccio?

Barman acrobatici in fibrillazione, in pericolo migliaia di posti di lavoro.

Le dieci eresie verdi

La rivista americana Wired stravolge alcuni dogmi dell’ambientalismo e agitando lo spettro del problema ecologico più grave (il riscaldamento globale) invita a rileggerle in chiave critica:

  1. La vita in città è più “gentile” verso il pianeta rispetto alla vita in campagna.
  2. L’aria condizionata emette meno C02 rispetto ai termosifoni.
  3. L’agricoltura biologica fa più danni di quella tradizionale.
  4. Le foreste vergini possono contribuire al riscaldamento del pianeta, meglio costruire aziende agricole al loro interno.
  5. La Cina è al vertice delle soluzioni tecnologiche alternative
  6. Gli Ogm superefficienti potrebbero diminuire le emissioni di gas serra.
  7. Il commercio dei «crediti di carbonio»*, che consente ai Paesi più ricchi di inquinare di più grazie ad accordi con quelli che inquinano meno, sono stati una grande idea, ma non hanno funzionato.
  8. Le centrali nucleari sono la forma di energia su scala industriale più rispettosa del clima.
  9. È meglio acquistare un’auto usata che le nuove auto ibride.
  10. Piuttosto che insistere a combattere contro il mutamento climatico, ormai ineluttabile, è meglio prepararsi al peggio.

* I paesi che hanno firmato il protocollo di Kyoto del 1997, tra cui l’Italia, si sono impegnati a ridurre, nei prossimi anni, le emissioni di Co2 per diminuire l’effetto serra; le aziende che inquinano possono acquistare crediti dalle aziende più “pulite” che si fregiano di non produrre Co2.

E’ morto il padre della teoria del caos

“Può il battito d’ali di una farfalla in Brasile, generare un tornado in Texas?” Edward Lorenz, “Effetto Farfalla”.

Antonio Meucci Day

antonio-meucci-day.jpg

Antonio Meucci (Firenze, 13 aprile 1808 – Staten Island, 18 ottobre 1889).
Anche qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui.

PS: e Google prova a farsi perdonare.

Dittature e nanismo

Secondo uno studio della Hebrew University i grandi dittatori della Storia avrebbero avuto in comune un gene Avrp1 più corto della media.
In parole povere un gene nano.

Di mammo ce n’è uno solo…

…e si chiama Thomas Beatie.

thomas-beatie-mammo.jpg

Il Papa favorevole all’aborto

In una lettera inviata all’Osservatore Romano (lettera che il quotidiano pubblicherà domani, ndr), Supercar Joseph Ratzinger dichiara:

“L’aborto non è un omicidio.
Se la Provvidenza è la suprema mente divina che dispone tutte le cose dall’alto della sua sede nel sommo principio, la scelta della donna di non portare a termine la gravidanza non è che l’esplicarsi di tale suprema disposizione.
La Provvidenza consiste nella cura esercitata da Dio nei confronti di ciò che esiste. Essa rappresenta, inoltre, quella volontà divina grazie alla quale ogni cosa è retta da un giusto ordinamento.
Se dunque la volontà di Dio è provvidenza, tutto quanto avviene per suo dettato si realizza necessariamente in maniera bellissima e sempre diversa, nel migliore dei modi possibile… anche l’aborto.
Non è la donna che sceglie, ma il Padreterno.
Criminalizzare le donne significa criminalizzare Dio.
Giudicare le donne significa giudicare Dio.
Ma chi può giudicare Dio? Nessuno.”

Grasso è grullo

Ecco perchè Giuliano Ferrara da un pò di tempo a questa parte straparla.