Preparatevi al peggio

Questo tempo buttato nel cesso
lo ritroveremo a galleggio nel mare,
tra stronzi schiariti dal sale
e culetti arrossati dal sole.

tratto da “Poesie in braille per ciechi focomelici” di Giovanni Traversi.

Preparati al peggio, sempre.
Il meglio non lo trovi nei bar di tendenza a fare l’happy hour degustando cocktails fruttati, il meglio alberga nelle bettole, tra un vino canchero e una canzone che non trovi su iTunes. Il meglio fuma trinciato forte, detesta espressioni del tipo “come butta” e circumnaviga i capannelli di gente.  Il meglio, come Dio ed i fantasmi, non appare nelle foto e quindi non può essere taggato.

Il meglio ha coniato il detto “Meglio solo che Male accompagnato” per mettere in chiaro fin da subito che lui e il Male hanno due visioni della vita diametralmente opposte. Il meglio non va a Genova per dimostrarti che sa muoversi in città, il meglio si ferma a Masone e si perde, soprattutto d’estate. Il meglio non ti manda un MMS, il meglio ti chiama col gettone da un telefono pubblico guasto. Il meglio sputacchia ma quando parla dice cose abbastanza interessanti, puzza ma di quelle puzze come il cavolo, che urtano solo se decontestualizzate.

Fondamentalmente il meglio è un buono che cerca di compensare quello che il Male ti fa pubblicare su Facebook.

immagine: Erik Johansson

Advertisements

4 pensieri su “Preparatevi al peggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...