La morte degli artisti

Quante volte si devono agitare i sonagli
e baciare la tua fronte bassa, triste caricatura?
Per azzeccare il mistico bersaglio,
quante frecce dovrò sprecare, o mia faretra?

Consumeremo il cuore in complotti sottili
e sfasceremo più di una salda armatura
prima di contemplare la grande Creatura,
la cui brama infernale nel pianto ci sprofonda!

Quei che il loro idolo resta per sempre ignoto,
scultori maledetti, segnati da un oltraggio,
che in petto e sulla fronte si daranno il martello,

con la sola speranza, oscuro Campidoglio!,
che la Morte, levandosi come un sole novello,
faccia sbocciare in loro i fiori del cervello.

da “Les fleurs du Mal” di Charles Baudelaire

Advertisements

2 pensieri su “La morte degli artisti

  1. ogni giorno che passa, ci perdiamo un pezzo importante della nostra vita,fra questi ,lacultura il teatro il buon cinema,ci tagliano tutto!e tutto ciò+ il resto è da imputare alla cattiva,impostazione politica,ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...