Parentopoli siciliana

Sembrava una “Mission Impossible” (anche se, visti i precedenti…).
Riuscire a smangiare più di Totò Cuffaro pareva un’impresa ardua ma il neo governatore della Sicilia Raffaele Lombardo ce l’ha fatta…
ed in in soli cinque mesi!

Prima con le assunzioni per chiamata diretta di figli, sorelle, mogli e amici di esponenti del governo:

  • Giuliana Ilarda, figlia di Giovanni Ilarda, assessore regionale alla Presidenza della Sicilia.
  • Piero Cammarata, primogenito di Diego Cammarata, sindaco di Palermo.
  • Danila Misuraca, sorella del deputato forzista Dore Misuraca.
  • Antonella Scoma, sorella di Francesco, assessore regionale siciliano della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali.
  • Ernesto Davola, ex-autista del sottosegretario Gianfranco Miccichè.
  • Andrea Mineo, figlio appena ventunenne del consigliere regionale Franco Mineo.
  • Rosanna Schifani, sorellina di Renato Schifani, il presidente del Senato della Repubblica.
  • Viviana Buscaglia, cugina del ministro di Grazia e Giustizia Angelino Alfano.
  • Giovanni Antinoro, ex autista di Totò Cuffaro.
  • Domenico Di Carlo, segretario del braccio destro di Totò Cuffaro.
  • Vito Raso, amico di Totò Cuffaro.
  • Gianni Borrelli, ex candidato Udc, amico di Totò Cuffaro e dello stesso assessore Antinoro.
  • Vito Raso, altro amico di Totò Cuffaro.

Poi con le gratifiche e i benefits:

  • – Aumenti per 72 onorevoli su 90.
  • – Tre nuove commissioni e altri “gettoni”.
  • – Dai 3 ai 15 mila euro in più per ogni burocrate.

E pensare che il giorno del suo insediamento aveva giurato:
“Il mio governo è già impegnato a tagliare gli sprechi”.

12 pensieri su “Parentopoli siciliana

  1. nella lista manca anche la compagna del capo dell’ufficio stampa dott. arena.
    si da il caso che non è italiana, mi chiedo e vi chiedo che tipo di consulenza può dre una extracomunitaria (con tutto il rispetto che porto agli extracomunitari), però una risposta l’avrei, ma penso che sarebbe censurata….

  2. “Vero è ben Pindemonte anche la speme ultima delle dee fugge i sepolcri”
    Antonio Gramsci diceva nell’interpretazione Marxista che la verità è rivoluzionaria. Io ho osservato da tempo ormai che la verità ti consuma.
    La verità non fa più nessun effetto sulla gente…..Purtroppo. Da giovane liceale pensavo io e la mia generazione alla rivoluzione ma come dice una canzone di oggi: non si fa la rivoluzione lo hanno detto alla televisione…..
    Penso proprio che qualcuno si muoverà solo quando la fame si farà sentire veramente… e accomunerà tanta gente. ciò si verificherà quando si creerà un incolmabile divario tra ricchi e poveri ed in mezzo non ci starà più nessuno. Verrà! quel giorno verrà!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...