Un sorriso lungo un anno

Ebbene si!
Anche Negroski ha un cuore, nonostante qualcuno lo cosideri malvagio, qualche altro miscredente, nonostante la sua ex ragazza lo considerasse sentimentalmente afono!
Ed è con con questo cuore bislacco che aderisco alla campagna lanciata da ComicomixUn sorriso lungo un anno“, iniziativa nata per sostenere la lotta al Neuroblastoma (un tumore dell’infanzia che rappresenta la prima causa di morte in età pediatrica) e rivolta a tutti i bloggers e in generale agli amici del web.
Chiunque lo desideri, nel corso del 2008 può fare un post dedicato al tema del sorriso. Il sorriso come forma di relazione, verso gli altri, verso chi si ama, o semplicemente verso il prossimo. Non il sorriso da cartolina, quello falso o di cortesia. Il sorriso che è sostenere senza odio le proprie idee, ma con la disponibilità ad ascoltare (e, se possibile) capire le ragioni degli altri. Prendendo spunto da una vostra vicenda personale, un fatto di cronaca, di politica, di quello che volete.
Per l’occasione ho pensato di pubblicare una poesia di William Blake dal titolo, appunto, “Il sorriso“.

C’è un Sorriso d’Amore,
e c’è un Sorriso d’Inganno,
e c’è un Sorriso dei Sorrisi
nel quale questi due Sorrisi si incontrano.

E c’è uno Sguardo d’Odio,
E c’è uno Sguardo di Disprezzo,
e c’è uno Sguardo degli Sguardi,
che tentate di scordare in vano;

perché si pianta nel profondo del Cuore,
e si pianta nel profondo della Schiena,
e nessun Sorriso che mai fu Sorriso,
ma un solo Sorriso soltanto,

che fra la Culla e la Tomba
si può Sorridere soltanto una volta;
ma, quando è Sorriso una volta,
c’è una fine a tutta l’Angoscia.

Annunci

5 pensieri su “Un sorriso lungo un anno

  1. Stupendo leggere il commento di Sara nel link alla parola ‘miscredente’. Peccato che non ha un blog suo o passerei un po di tempo a leggerlo per farmi 4 risate…

  2. Veramente un bel post, il sorriso ci allevia la vita. E infatti uno dei motivi dello scadimento della vita qui a Milano è che la gente non sorride più, o molto raramente. Io due ore fa ho sorriso a un cane che mi faceva le feste.

  3. Confermo la bellezza di questo post!!!
    un saluto a tutti…
    Carlito

    M’oblio d’esser serenato dalle liriche tremanti

    dell’emulare serale infinito delle cicale

    nell’imbrunire accaldato d’estati gonfie di pigne

    e pelle ancora risentita da screpolii di mare salato

    ciondola l’idea del passeggio tra vialetti venteggiati

    e fiumana d’urla di bimbi concitati dall’ebrezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...